Salta al contenuto principale
  1. Tags/

musica

2024


Liberatomi

Sono generalmente una persona bendisposta e priva di pregiudizi significativi, sufficientemente aperta e positiva verso le novità.

Incantatore

Suonatore di flauto nel castello di Lisbona. Forse era un incantatore di lacci di scarpe.

Dove sta di casa

Uno dei canti partigiani che più adoro e che ascolto ogni anno, come una liturgia, sempre con enorme gusto, sia per ciò che ricorda che per come lo fa, è Festa d’aprile, un brano di Sergio Liberovici e Franco Antonicelli che, nel 1948, lo scrivono elaborando i testi degli stornelli che venivano mandati in onda dall’emittente partigiana Radio Libertà.

2023


Bancarelle

Non lo so se Erry fosse “un supereroe come Zorro”, certamente ha aiutato me e tanti altri squattrinati a conoscere artisti e dischi che altrimenti non avremmo mai potuto.

2022


Pretese #04

Su Europa, articoli sponsorizzati, concerti, Google, scuola e sulla sicurezza di Mastodon.

2019


Le storie di ieri

Il mio primo viaggio all’estero lo feci a Praga. Ero con degli amici e raggiunsi la città d’estate, in treno e con pochi soldi. Ma Praga costava poco, la corona ci permetteva di scialare, eravamo ricchi. Una birra da mezzo litro, me lo ricordo ancora, al cambio faceva 50 centesimi di euro. Sarà che avevo 21 anni, sarà che era la mia prima volta all’estero da solo, ma quella birra era buonissima. Un hot dog in strada, poi, costava solo 15 centesimi. Con un euro mangiavo e bevevo, a Praga nel 2004. Ad ogni angolo.